fbpx Booking Engine R2
MENU
 

Giardini d’Artista

ARTE E CULTURA NEI GIARDINI D’ARTISTA

Maremma è anche sinonimo d’arte: sono tantissimi gli artisti che hanno scelto questo territori come luogo d’elezione per esprimere la propria creatività e contestualizzare le proprie opere all’interno di aree di campagna lasciate naturali, da questa terra hanno tratto ispirazione per realizzare dei veri e propri capolavori famosi in tutto il mondo.

Giardino dei Tarocchi

Il più famoso che consigliamo di non perdere è il Giardino dei Tarocchi: circa 2 ettari di meraviglia naturale e artistica collocati nelle colline che degradano verso il litorale del borgo medievale di Capalbio. Un’espressione particolare di arte contemporanea ideata dall’artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle, autrice tra l’altro, con il marito Jean Tinguely, della famosa Fontana Stravinsky del Centre Pompidou del Beaubourg di Parigi. Il giardino di Capalbio, che per un periodo è divenuto la casa dell’autrice in maremma è la sede di 25 enormi statue ispirate alle figure degli arcani maggiori dei tarocchi e realizzate con la tecnica utilizzata da Gaudi per il Parc Guel di Barcellona.

Il Giardino Daniel Spoerri

Spostandosi nella zona del Monte Amiata si trova invece, il giardino realizzato da Daniel Spoerri a Seggiano. Un viaggio nel mondo artistico che Spoerri chiama “Inganni d’Arte”  nel quale viene messo in scena una sorta di dualismo fra amore e paure insite nell’animo di ogni essere umano.

L’artista ha iniziato a dar vita a questo giardino d’autore oltre venti anni fa, anche se solo dal 1997 il parco è aperto al pubblico. Tra le opere più suggestive esposte troviamo i famosi origami in ferro dell’artista giapponese Kimitake Sato e l’installazione “I Guerrieri della Notte” creata dallo stesso Spoerri. L’immagine simbolo di questo giardino sono le 160 grandi anatre in cemento che marciano in direzione di Seggiano, guidate da tre suonatori di tamburi che superano i tre metri di altezza. Per chi desiderasse visitarlo ricordiamo che il giardino è aperto al pubblico solo in alcuni specifici periodi dell’anno ed è necessario prenotare anticipatamente la visita guidata. Le opere di Daniel Spoerri sono esposte nei maggiori musei di arte contemporanea del mondo tra cui il al Moma di New York.

Giardino dei Suono di Paul Fuchs

Altro luogo da non perdere, se amate l’arte in ogni sua forma ed espressione, è il Giardino dei Suoni di Paul Fuchs, situato a Boccheggiano. La particolarità che contraddistingue questo giardino non risiede tanto nelle opere in sé, quanto nella loro posizione all’interno del parco. Infatti, Fuchs ha studiato in modo scientifico la collocazione geografica di ogni sua installazione in base ai venti che soffiano in questa zona, creando così un percorso sonoro molto affascinante. Il Giardino ha sede nel parco dell’abitazione privata dell’artista tedesco Paul Fuchs, che in prima persona conduce i visitatori alla scoperta delle sue opere e propone, alla fine del percorso una sua performance in cui fa suonare gli elementi più strani.

Viaggio di Ritorno Rodolfo Lacquaniti

Altro meraviglioso giardino artistico è quello noto con il nome di Viaggio di Ritorno, creato da Rodolfo Lacquaniti. Questo parco giardino rappresenta una gigantesca opera artistica alla quale è legato un importante messaggio sociale. Il giardino di Lacquaniti è considerato un progetto globale, che si pone come obiettivo la sensibilizzazione dell’uomo moderno nei confronti di temi come la tutela e il rispetto dell’ambiente naturale. Tutte le opere esposte sono state realizzate con materiale di scarto e di riciclo, così da rafforzare ulteriormente il messaggio sociale.

Viaggio di Ritorno si trova presso l’Agriturismo Podere il Leccio di Buriano nel comune di Castiglione della Pescaia, prima di farvi visita vi consigliamo di contattare la struttura.

Il giardino d’Artista di Mauro Corbani

Nel cuore del centro storico del borgo medioevale di Scarlino, l’artista Mauro Corbani ha creato un piccolo giardino di meraviglie. Opere scultoree, di stile tribale,  scaturite dalla continua ricerca e contaminazione con le più svariate culture, di ogni latitudne che durante i suoi viaggi tra villaggi ancora primitivi, dentro le terre di sabbia, le acque e le onde, i cieli e i venti, i sapori e gli odori, le voci e le musiche incontra e trasferiscenel suo sapiente lavoro. Creazioni che rappresentano un forte messaggio per chi desidera conoscere e toccare le anime del mondo aldilà dei muri e delle trincee. Ha esposto a New York, Basilea, Philadelphia, Instanbul, Bangkok.

Informazioni

Per visitare il Giardino d’Artista di Mauro Corbani è consigliata la prenotazione al tel +39 0566 37329

Vi aspettiamo in un ambiente sano e sicuro!